Main Offender

11 settembre 2007

In Memoriam

Filed under: offender — offender @ 14:45

Avrei voluto parlare di tante e tante cose commentando questa foto. Di uno scontro di civiltà in atto. Dell’orgoglio (si può dire?) di appartenere a una civiltà, pure rispettando le altre. Di chi complotta con le teorie di complotto. Della disastrosa gestione del problema terrorismo da parte dell’amministrazione statunitense, ma anche di chi confonde il terrorismo con gli errori di chi lo deve combattere. E invece me la sento solo di chiedervi dieci secondi, non un minuto che al giorno d’oggi è un’eternità, dieci secondi di silenzio o di riflessione o solo di pausa da ciò che stavate facendo.

Sei anni fa, esattamente alle 14:46 ora italiana, il volo 11 della American Airlines si schiantava sulla torre nord del World Trade Center.

undici settembre

19 commenti »

  1. Sei anni fa…
    Ero in palestra con mio figlio
    una telefonata, hai saputo cosa è successo?
    no
    mio figlio mi chiede tutto bene mamma?
    no tesoro no, ma corri, corri dietro la palla, corri più forte che puoi!

    Commento di paola castagna — 11 settembre 2007 @ 15:39 | Rispondi

  2. mh.
    e il silenzio per tutte le altre atrocita’ del mondo?
    perdonami, ma non potevo esimermi dal commentare in questo modo.

    Commento di emma — 11 settembre 2007 @ 17:04 | Rispondi

  3. Figurati, emma, nessun problema. Mi risultava un po’ difficile elencare qui tutte le atrocità del mondo. In questo periodo ad esempio penso a quello che sta succedendo nel South Kivu tra l’indifferenza generale, degli USA, dei pacifisti, dei media. Ti domando però, e stavolta perdonami tu: se in questo post avessi parlato del South Kivu, tu avresti commentato alla stessa maniera?

    Commento di offender — 11 settembre 2007 @ 17:12 | Rispondi

  4. No, affatto.
    E’ semplicemente che sono stanca di sentire parlare solo di due grandi tragedie del mondo:
    Le due torri e la Shoà.
    Non sminuendo nessuna di queste due pagine nere della nostra storia, purtroppo so che c’e’ tanta gente che crede siano le sole o comunque le piu’ gravi.
    Cosa che non condivido e che soprattutto vivo con estrema insofferenza, data la mia avversione per gli individui che assommino in se’ le due catastrofi piu’ gravi dell’essere umano: la ignoranza e la presunzione.
    Perdoname.

    Commento di emma — 11 settembre 2007 @ 17:32 | Rispondi

  5. l’importante è averci pensato.

    Commento di Carla — 11 settembre 2007 @ 17:33 | Rispondi

  6. “Non sminuendo nessuna di queste due pagine nere della nostra storia, purtroppo so che c’e’ tanta gente che crede siano le sole o comunque le piu’ gravi.”

    Spero solo che tu non mi annoveri tra queste :-) Però cerchiamo di essere costruttivi: prometto che nei prossimi giorni pubblicherò qualcosa sul South Kivu. Perché non parli anche tu di altri episodi sul tuo blog?

    Commento di offender — 11 settembre 2007 @ 17:39 | Rispondi

  7. caro Offender,
    ringrazio per il “gentile” invito a parlare sul mio blog.
    Eseguo.
    Non annovero nessuno, noto e esprimo.
    Ma esprimero’ serenamente altrove.
    Merci

    Commento di emma — 11 settembre 2007 @ 17:52 | Rispondi

  8. emma non hai capito! intendevo: perché sul tuo blog non parli di qualche altra tragedia che non riceve la giusta attenzione?

    Commento di offender — 11 settembre 2007 @ 17:54 | Rispondi

  9. Offender, per risponderti simpaticamente (per farti capire che i toni sembrano bruschi solo letti), perche’ non parli piu’ di giardinaggio e di traffico sul tuo blog?
    (traduco: ti sentiresti di suggerire di mettere una carta da parati o un mobile diverso in casa d’altri? pensi che se volessi parlare di tragedie non ne parlerei?)
    Detto questo, perdonami ancora, nessuna vena di durezza, solo semplici constatazioni.
    L’11 settembre poi e’ il giorno dopo del mio compleanno e la maggior parte delle persone che ho conosciuto dopo, dicono: ah il giorno prima delle torri? solo idiosincrasia e non solo riferita alle cose intime e personali; anche a questioni di carattere ideologico-sociale.
    Grazie per ospitare anche una piccola matta come me.

    Commento di emma — 11 settembre 2007 @ 18:04 | Rispondi

  10. Pensa che io faccio l’onomastico il 26/12 e sono ingiustamente oscurato da un tizio che è nato il giorno prima :-)

    Commento di offender — 11 settembre 2007 @ 18:07 | Rispondi

  11. Non credo ci sia alcuno scontro di civiltà in atto. E’ quello che fa comodo far credere. Sei anni fa è avvenuto un attentato terroristico. Poi ce ne sono stati altri. I terroristi sono forti come lo erano prima, nel frattempo con la scusa di colpire i responsabili sono stati devastati due Paesi ancora occupati. Dov’è la civiltà? Io vedo soltanto lo scontro.

    Commento di VQ — 11 settembre 2007 @ 23:14 | Rispondi

  12. anche un minuto, anche se concordo con Emma.
    E aggiungo per lei gli auguri di compleanno!

    Commento di liber — 11 settembre 2007 @ 23:53 | Rispondi

  13. (la tua risposta sul 26/12 mi ha fatto sorridere di gusto. Hehee….
    Il resto, sai, lo hanno già detto gli altri. A noi rimane negli occhi la scena da film, che film non era.)

    Commento di Michela — 12 settembre 2007 @ 13:06 | Rispondi

  14. caro offender, se ti conforta, il giorno del tuo onomastico è per tradizione quello in cui a Casa Cooper si va a sciare tutti insieme. quindi ce lo ricordiamo tutti benissimo a prescindere dall’illustre compleanno del giorno prima…

    comunque è impossibile per l’uomo dare il giusto grado di visibilità e importanza a tutte le tragedie, passate e presenti. Primo perchè, nonostante le cifre e i bilanci, la vita umana ha valore inestimabile, percui per definizione non può esserle assegnato un valore, e per certi versi la morte di un ragazzetto ucciso dalla malavita in un vicolo è una tragedia tanto quanto due boeing che si schiantano su due torri piene di gente…
    il punto è che l’11 settembre ha un valore simbolico, indotto dall’assoluta novità di essere stato il primo reality disaster della storia, accuratamente progettato per avere la massima risonanza mediatia. proprio quella che ben altre tragedie di ogni giorno non hanno. e si sa, ahimè, lontano dagli occhi, lontano dal cuore…

    Commento di cooper — 12 settembre 2007 @ 13:09 | Rispondi

  15. (son saltato un po’ di palo in frasca, ma avevo paura di dilungarmi 1 po’ troppo…)

    Commento di cooper — 12 settembre 2007 @ 13:11 | Rispondi

  16. sei stato chiarissimo cooper :-)

    Commento di offender — 12 settembre 2007 @ 13:17 | Rispondi

  17. Beh le parole, qualsiasi parola, puo’ essere inadatta, scontata, banale. il ricordo logora. il mio ricordo sta nella semplicita’ di quello che sarebbe potuto essere per ognuna di quelle persone… Buona serata

    Commento di Dona — 12 settembre 2007 @ 18:27 | Rispondi

  18. E triste pensare alle vite distrutte…ma mi fa incazzare solamente l’ idea che Bin Laden e una marionetta che era a curarsi e a prendere il sole a Miami, spesato dalla CIA che lo tira fuori al momento giusto…filmatino…e via il odio e servito.

    Max

    Commento di Max — 13 settembre 2007 @ 2:01 | Rispondi

  19. Il odio e servito, Max. Il odio e servito, il odio contro gli Islamici, il odio contro gli americani. Bin Laden e una marionetta che prende il sole a Miami spesato dalla CIA, Saddam Hussein ha armi di distruzione di massa, elementi più o meno faziosamente azzardati, che servono a muovere i cuori dall’una o dall’altra parte, e il odio e servito per i repubblicani e per l’industria del petrolio, il odio e servito per chi sta dall’altra parte a coltivare rancore nei confronti degli USA, di Israele e dell’occidente. Il odio è lo stesso, la merda pure, ma ciascuno è convinto che la sua puzzi meno.

    Commento di offender — 13 settembre 2007 @ 7:32 | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: