Main Offender

Le norme del buon vicinato

Egregio Signore,

sono l’inquilino dell’appartamento accanto. Mi permetto di
disturbarLa con questo messaggio sotto la Sua porta per segnalarle il
disagio che debbo subire a causa Sua, in dettaglio:

– Schiamazzi (o meglio urla feroci) ad ora tarda, che non consentono
ad un onesto lavoratore di riposare come ne avrebbe esigenza
– Continuo andirivieni, sul pianerottolo e a qualsiasi ora, di individui
dall’aspetto dubbio e signorine discinte, e questo mi infastidisce sia
per il rumore che per lo squallido spettacolo
– Fetore, mi perdoni, di immondizia ed effluvi di sostanze (sospetto) oppiacee
che provengono dal Suo appartamento, la cui porta, come Lei saprà, è spesso socchiusa.

Nell’impossibilità di contattarLa direttamente, non volendo
interrompere i Suoi festini notturni e dato che in svariati mesi non
l’ho mai incrociata sulle scale, Le scrivo questa mia confidando in una
Sua totale comprensione, in difetto della quale mi vedrò costretto ad
informare l’Amministratore e le Autorità Competenti.

Cordialmente

Sergio Ravasi

BRUTTO STRONZO ROTINCULO E BASTARDO CHE CAZZO VUOI TI VENGO A
ROMPERE LA MINCHIA IO? SARAI TE CHE PUZZI SARAI. CHE CAZZO TE NE FREGA
A TE DI CHI VIENE QUI IO FACIO QUEL CAZZO CHE MI PARE TI CONVIENE CHE
NON MI BECCHI SULLE SCALE CHE SENNO’ TI SPACCO IL CULO FROCIO A TE E
TUA MADRE

Egregio Signore,

estremo è stato il mio disappunto nello scoprire questo Suo scritto
sotto la porta. In verità pensavo di avere sulla soglia un ratto in
decomposizione, a causa del puzzo emanato dal sacchetto “Mc Donald’s” a
cui Lei ha voluto affidare il Suo messaggio. Sappia tuttavia che ho
archiviato la Sua missiva, in quanto contiene, come Lei si renderà
conto, serie minacce a me e alla mia famiglia, minacce che
costituiscono di per sé reato e che, sommate a ciò che già ho avuto modo di
farLe notare, potrebbero metterLa in guai seri. Confido nel fatto che
Lei non vorrà ulteriormente aggravare la Sua posizione, e che deciderà
di attenersi finalmente alle norme del buon vicinato, nonché alle più
elementari regole di igiene e decenza.

Cordialmente

Sergio Ravasi

LO VEDI CHE SEI UN PEZO DI MERDA FROCIO MI AI ROTTO I COGLIONI
VAFFANCULO A TE E A TUTTA LA TUA FAMILIA E GUARDA CHE SE ROMPI ANCORA
VENGO LI E TI SPARO.

Egregio Signore,

quando è troppo è troppo. Sappia che mi sto per recare presso il
Comando dei Carabinieri, dove avrò modo di mostrare ai militari le Sue
minacce e di sporgere formale denuncia per i Suoi comportamenti. Si
aspetti pertanto da un momento all’altro una visita delle Forze Dell’Ordine.

Cordialmente

Sergio Ravasi

FIGLIO DI TROIA TI SPARO DAVERO ADESSO VEDI

“Ripetimi un po’ un’altra volta, Capuozzo, ché non c’ho capito una mazza…”
“Marescia’, già gliel’ho detto, il Ravasi s’è presentato qui stamattina e…”
“…ha tirato fuori ’ste ‘lettere’…”
“Sì!”
“In un sacchetto di plastica”
“Le sue no…cioé quelle con tutte le parolacce sì, le sue quelle scritte bene stavano in una busta”
“Ma erano fotocopie…”
“Sì perché diceva gli originali ce li aveva quell’altro, quello zozzone, ma…”
“Piano Capuozzo, piano che ho mal di testa! Dimmi che hai fatto allora Capuo’ ma piano per favore…”
“Che ho fatto, marescia’ non erano solo schiamazzi c’era pure la
minaccia, e poi diceva da casa di quell’altro si sentiva odore di
hashish, allora con Marini siamo andati sul posto, ma due ore dopo, ché
si doveva prima fare altri giri però recatici all’indirizzo…”
“Ecco Capuozzo è qui che non ho capito, l’avete trovato o no il vicino zozzone?”
“Macché marescia’ non ci stava neanche l’appartamento! Ci stava solo quello
del Ravasi sul pianerottolo! Allora Marini dice bussiamo e vediamo ma
come ha bussato la porta s’è aperta perché era socchiusa…”
“Come nei film…”
“Che gli devo dire marescia’ così era..”
“Sì, sì, Capuozzo vai avanti e non urlare ché la testa mi sta scoppiando”
“Mi scusi marescia’, allora, fatto ingresso nell’appartamento del
Ravasi, restavamo innanzitutto stupiti dalla forte puzza di rifiuti e
di hashish che infatti rinvenivamo in quantità nel cassetto dell…”
“Sì ma che ci stava in cucina, Capuo’?”
“Oltre alla monnezza, marescia’?”
“Sì, oltre alla monnezza, Capuo’…”
“Il cadavere del Ravasi visibilmente deceduto”
“Visibilmente?”
“Sparato in testa marescia’, e dalla posizione dell’arma pareva trattarsi di suicidio”
“Dì un po’ Capuozzo ma uno secondo te viene qui a piantare tutto ’sto casino e poi va a casa e si spara? E’ normale secondo te?”
“No marescia’ ma la gente è strana…”
“E’ strana sì Capuo’, e ora te la faccio vedere io un’altra cosa strana”
“Che cosa, marescia’?”
“Guarda le lettere, le sue e quelle dello zozzone, non ci vedi niente di strano?”
“No marescia’…”
“Guarda bene, guarda l’inclinazione e il tratto, non vedi che sono uguali?”
“Madonna…”
“Guarda le maiuscole, non vedi la grafia è la stessa?”
“Madonna santa…”
“Che pensi Capuo’?”
“La gente è strana marescia’…”
“Bravo Capuo’ ora vammi a cercare una pastiglia ché ’sto mal di testa mi sta ammazzando”
“Provvedo subito marescia’…”
“Ecco Capuozzo provvedi”.

Meno male che è andata liscia…se la sono bevuta tutti a dire il vero…hihi. Quel figlio di puttana aveva rotto i coglioni, del resto già uno che ti viene a raccontare che gli hanno fottuto la roba…Madonna che stronzo, non ci si può fidare di ’sti tossici di merda. E poi parlava troppo in giro e alla fine se andava avanti metteva tutti nei casini. Situazione pericolosa, bisognava studiarsela bene…e quella delle lettere è stata una grande idea…anzi geniale modestamente. Fargliele scrivere e portare ai Carabinieri poi è stato un gioco! Gli ho detto che era una scusa per fare uscire allo scoperto un appuntato rompicoglioni e fargli la pelle…non s’è stupito per nulla infatti quando m’ha visto arrivare…Madonna che stronzo! Ora è meglio che mi tolga il sorriso dalla bocca mentre apro la porta e chiedo

– “Marini scusa il disturbo, c’hai mica ‘na pastiglia ché il maresciallo tiene mal di testa?”

Annunci

4 commenti »

  1. tra ieri e oggi ho letto tutto Capuozzo…ma è fantastico! (..e, scusa se te lo dico, ma temo che generi una qualche forma di dipendenza, infatti mi sento di dover sollecitare la produzione, nell’immediato futuro, di un seguito al dopo-Rapsodia)…cmq complimenti davvero, belli i personaggi, belle le storie ,bella la scrittura soprattutto
    -anna-

    Commento di anna — 11 settembre 2007 @ 16:35 | Rispondi

  2. Anna ti ringrazio moltissimo per i tuoi commenti. Presto (tra stasera e domani) pubblicherò qui il resto della saga di Capuozzo (che tu hai letto sul vecchio blog), e poi a seguire il prossimo episodio del quale per ora ci sono solo un paio di embrioni nella mia testa :-)

    Commento di offender — 11 settembre 2007 @ 17:35 | Rispondi

  3. P.S.: Anna, il link al tuo blog nel tuo profilo è sbagliato

    Commento di offender — 11 settembre 2007 @ 18:09 | Rispondi

  4. ops..avevo scritto worP-Dress..chiedo scusa..e chiedo scusa preventivamente se andrai a sbirciare il mio blog dato che sono mesi ormai che non lo aggiorno, e..aehm…grazie a te x la tua scrittura, credimi, io leggo per lavoro ma anche e soprattutto per piacere e non è così facile trovare un vero talento; i tuoi racconti (e con oggi pomeriggio li ho letti tutti) sono stati una boccata d’ossigeno e una piacevolissima scoperta.
    -anna-

    Commento di anna — 11 settembre 2007 @ 19:19 | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: